nascondi informazionimostra informazioni

Smontaggio degli interni

Si è deciso di ispezionare la struttura in ferro della barca per poterne valutare lo stato di degrado, si è provveduto pertanto a smontare tutti gli interni e la coibentazione .

  • Fase
    2
  • Inizio lavori
    ottobre 2017
  • Area d'intervento
  • Fornitore
    Cantieri Navali Cilentani

Si è deciso di ispezionare la struttura in ferro della barca per poterne valutare lo stato di degrado di tutti i sui componenti, si è provveduto pertanto a smontare tutti gli interni e la coibentazione .

Le infiltrazioni d'acqua derivanti dagli anni di abbandono ed incuria della barca, che è stata ferma nel Tevere per oltre 5 anni, hanno determinato fenomeni di marcescenza  sui cielini e sui tessuti e su alcuni pannelli di compensato utilizzati per le pareti delle cabine, che erano in gran parte recuperabili.

Tutti gli arredi interni presentavano una armatura di scatolato di ferro (20x20 mm) saldato alla struttura portante della barca e su cui i legni erano stati fissati con viti e colla. Gran parte dell'isolamento termoacustico era realizzato con lana di vetro, che una volta bagnata ha difficoltà ad asciugarsi e a favorito i processi  di ossidazione e di marcescenza.

Lo stato di ossidazione delle strutture in ferro (madieri, ordinate bagli e correnti longitudinali) era molto diffuso con punti dove gli spessori risultavano inferiori alla soglia di sicurezza  (70% degli spessori di progetto) ; il fenomeno interessava un po' tutta l'imbarcazione, anche se più evidente nella zona dell'opera morta a seguito delle infiltrazioni di acqua dolce.

CONCLUSIONI:

si è deciso di ricostruire l'intera struttura portante della barca con acciaio inox  AISI 304: ordinate, bagli, madieri, correnti di murata e serrettoni, perni di fissaggio del fasciame, diagonali di irrigidimento coperta, rinforzi delle mastre alberi, piastrone sovrachiglia, trincarino, cinta, scalmotti e scasse degli alberi; i perni di fissaggio della chiglia sono risultati in buono stato e si è proceduto alla sola sostituzione dei dadi previo ravvivamento della filettatura con adeguata filiera (in pollici).